La storia di Grenouille ("Il profumo" - 2)

Il profumo è ambientato nella Francia del XVIII secolo. Nel quartiere più maleodorante di Parigi, una donna miserabile mette al mondo un bambino e subito lo abbandona fra i rifiuti. Salvato dalla morte, il neonato riceve il nome di Jean-Baptiste Grenouille, si rivela voracissimo e presenta una caratteristica inquietante: non odora. Lui stesso, viceversa, fin da piccolo sperimenta il possesso di un olfatto talmente sviluppato da divenire la sua via principale di conoscenza e scoperta della realtà.

La prima infanzia di Grenouille è segnata dalla sua capacità animalesca di sopravvivere e dal disagio che prova chi lo accudisce. Un disagio avvertito senza capirne l'origine, un'inquietudine che s'insinua nel cuore senza comprendere che la causa è quella intuita dalla sua prima balia Jeanne Boussie: Grenouille non ha nessun odore. Il bambino, invece, annusa tutto, archivia mentalmente gli odori di tutte le cose e le persone che lo circondano.

Quando Grenouille ha otto anni passa dalla condizione di ospite di un pensionato per orfani a quella di lavorante per il commerciante di pellami Grimal. Grenouille lavora e intanto succhia ogni stilla di vita dalla sua condizione miserabile di semischiavitù. Si ammala di carbonchio ma sopravvive. Poiché la malattia non potrà più colpirlo, Grenouille acquisisce un maggior valore economico per Grimal che, quando Grenouille ha 12 anni, arriva a concedergli mezza giornata di libertà a settimana. Questo spazio schiude a Grenouille le porte dell'area olfattiva più grande e variegata del mondo: la città di Parigi.

Il 1° settembre 1753, durante i festeggiamenti per l'anniversario dell'avvento al trono del re, il quindicenne Grenouille intercetta l'odore più buono che abbia mai percepito. L'origine di quel profumo che lo inebria è una fanciulla dai capelli rossi che Grenouille segue fino in casa. Quando la ragazza si spaventa, Grenouille la uccide. Dopo, quasi si immerge nell'odore di lei, fino allo sfinimento. Una felicità mai provata prima fa pensare a Grenouille di avere finalmente scoperto qual è il suo posto nel mondo e perché è sopravvissuto alla miseria, alla fame e alle malattia. Diventerà un creatore di profumi, il più grande profumiere del mondo. Leggiamo nel romanzo: “Che l'inizio di questa magnificenza fosse stato segnato da un delitto gli era del tutto indifferente, se mai ne era conscio.”

Il seguito della storia, nel prossimo post.

_____

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.